TrueRiders

Motomondiale 2016, a Brno vittoria di Crutchlow in MotoGP

motogp

Appena concluso il Gran Premio della Repubblica Ceca anche in MotoGP: Crutchlow trionfa al termine di una gara bagnata, Rossi secondo davanti a Marquez

L’inglese Cal Crutchlow vince a Brno la prima gara della sua carriera in MotoGP davanti a Valentino Rossi, mentre Marc Marquez limita i danni con il gradino più basso del podio. Lorenzo è in crisi di risultati. Questo di fatto il verdetto del GP della Repubblica Ceca per quanto riguarda la classe regina: Crutchlow e la Honda LCR sono stati bravissimi a scegliere la gomma giusta al momento giusto, con l’inglese che ha preso la testa della gara al 15mo giro su Iannone, leader sin lì con la sua Ducati e poi stoico ottavo al traguardo con una gomma anteriore letteralmente frantumata. Ottima però anche la gara di Valentino Rossi, in rimonta dopo la scelta delle gomme dure. Il Dottore grazie ai sorpassi su Barbera e Iannone si è preso un secondo posto importante per la classifica, stesso discorso per Marquez terzo dopo il duello finale con il sorprendente Loris Baz, quarto con la sua Ducati del team Avintia. Delude invece Lorenzo, protagonista di un doppio cambio di gomma (e moto) che lo condiziona con il 17mo posto finale, addirittura doppiato. Dovizioso invece è costretto al ritiro a causa di un problema tecnico nel corso del decimo giro. Ora la classifica della MotoGP vede Marquez sempre al comando con 197 punti, mentre cambiano le gerarchie dei due inseguitori con Rossi che sopravanza Lorenzo. Il Dottore adesso ha un ritardo di 53 punti dallo spagnolo della Honda.

Gare bagnate in prcedenzai anche nelle classi inferiori. Nella Moto2 Jonas Folger fa suo il GP di Repubblica Ceca dominando dal primo all’ultimo giro senza risentire delle pessime condizioni della pista, precedendo Alex Rins e Sam Lowes che ne approfittano per rosicchiare punti importanti al leader della classifica Johann Zarco, giunto solamente 11mo. Da segnalare però anche l’ottimo quarto posto di Mattia Pasini autore di una grande rimonta dalle retrovie dello schieramento, e anche l’ottava piazza di Franco Morbidelli. In classifica Moto2 come già detto si assottiglia il vantaggio di Zarco, ora infatti il francese guida con 181 punti e un margine sceso a 19 lunghezze di vantaggio su Rins e 44 su Lowes.

Nella Moto3 invece è una giornata per certi versi storica, perchè la Peugeot e il suo centauro John McPhee conquistano la prima storica vittoria nel Motomondiale, approfittando delle cadute del leader della classifica Brad Binder e dello specilalista in condizioni di bagnato, il malese Idham Pawi. McPhee ha vinto davanti alla Mahindra di Jorge Martin, mentre è una conferma importante invece quella Fabio Di Giannantonio, terzo al traguardo e al terzo podio stagionale dopo i due secondi posti ottenuti al Mugello e a Assen. La buona giornata dei colori italiani è ampliata dai risultati di Enea Bastianini e Niccolò Bunega, rispettivamente quarto e quinto, mentre Bulega è nono avanti a Andrea Migno, 13mo al traguardo. La classifica di Moto3 vede Binder comunque sempre al comando nonostante il ritiro e con un largo margine su Navarro, solamente decimo a Brno.

Il calendario del Motomondiale 2016 prevede ora due settimane di sosta prima del GP di Gran Bretagna in programma sullo storico tracciato di Silverstone domenica 4 settembre.