È arrivato il momento di cambiare il tuo casco?


Per i motociclisti il casco è l’elemento più importante dell’intero equipaggiamento. Protegge la testa da eventuali urti derivanti da una caduta e per questo motivo deve essere sempre in perfetta condizione. Capiamo allora quando è il momento di cambiare il tuo casco.

Cosa danneggia il casco

Casco_da_moto

Sono diversi i fattori che possono comportare un’usura maggiore del casco. Oltre al tempo e le volte di utilizzo, che sono le principali cause di logoramento, anche l’esposizione al sole, il calore e gli sbalzi di temperatura causano dei danni ai materiali di cui è composto il casco. I raggi solari non solo rovinano rivestimenti e verniciature, ma sono anche in grado di intaccare i materiali interni. Questo non vuol dire che il casco deve essere usato il meno possibile nelle giornate di sole, ma che anche una corretta manutenzione è fondamentale per la sua durata e sicurezza. Riporre il casco in luoghi esposti al sole o vicino a grandi fonti di calore diminuirà notevolmente l’efficienza del prodotto.
Prendersi cura del casco è quindi molto importante e per questo ci sono degli strumenti specifici adatti alla pulizia e alla manutenzione.

Il casco ha una scadenza?

Iniziamo col dire che non c’è una vera e propria data di scadenza per il casco, ma più un avvertimento dopo il quale il casco potrebbe non essere più sicuro. Questo però dipende da molti fattori, uno su tutti l’utilizzo; infatti, un casco che viene usato poche volte sarà sicuramente in condizioni migliori rispetto ad uno che viene utilizzato ogni giorno. Questa data viene riportata sia sulla confezione che sull’etichetta del casco stesso.

Quanto dura un casco da moto?

Casco_moto

Generalmente la durata di un casco si aggira introno ai 5 anni, tempo dopo il quale andrebbe sostituito con uno più performante, che sia integrale o meno non c’è differenza. Questo non vuol dire che tutti i caschi sono uguali, una corretta manutenzione e un utilizzo sporadico potrebbe “allungare” la vita del vostro casco, ma è bene essere sempre sicuri di avere un prodotto efficiente e non puntare al risparmio. Continuare ad utilizzare un casco ormai logorato e che non garantisce più la protezione adeguata mette seriamente in pericolo la vostra incolumità.

È necessario cambiare il casco dopo una caduta?

Dopo una caduta o un urto abbastanza forte il casco andrebbe sostituito. Anche se in alcuni casi l’incidente e quindi l’urto al casco possono sembrare di piccola entità, vi è la possibilità che questo si sia danneggiato in modo irreparabile così da non poter più garantire la sicurezza necessaria. In ogni caso dopo una caduta se volete continuare ad usare lo stesso casco, questo deve essere controllato da un esperto. Soltanto in fase di controllo è possibile riscontrare delle criticità a qualche componente.

Le normative in vigore

Tutti i caschi devono essere omologati secondo le norme stabilite. Dal 1° gennaio 2021 è entrata in vigore la nuova normativa sull’omologazione ECE 22-06, che va a sostituire la precedente ECE 22-05. Questo cambio di omologazione non vuol dire che i caschi approvati con la vecchia normativa non siano più validi, ma che dal 2023 non sarà più possibile acquistare un modello con omologazione precedente a quella del 2021. Quindi potete continuar ancora ad usare il vostro casco che presenti la vecchia omologazione e non sarà necessario sostituirlo con uno nuovo.

Video Itinerari