La 'valle nascosta' tra Liguria e Piemonte, un percorso perfetto per un weekend di sapori

La ‘valle nascosta’ tra Liguria e Piemonte, un percorso perfetto per un weekend di sapori

Redazione TrueRiders  | 09 Apr 2023  | Tempo di lettura: 6 minuti
IS 616254616
  • Titolo: Val Bormida
  • Lunghezza (km): 196
  • Partenza: Alessandria
  • Arrivo: Alessandria
  • Principali località attraversate: Acqui Terme, Merana, Millesimo, Cassinasco
  • Chiusura invernale: No

Tutti conoscono la Liguria che si affaccia sul mare: le spiagge, i borghi fioriti e la vita estiva balneare. Ma in pochi conoscono la Liguria dell’entroterra, quella alpina e appenninica, così vicina alle coste eppure così solitaria e poco frequentata. La Val Bormida è ancora in gran parte da scoprire, e potresti farlo prima degli altri, ovviamente in moto, che è il modo più bello per vivere le strade circondate dalle montagne!

Val Bormida in moto, l’itinerario

L’itinerario in moto verso la Val Bormida che ti proponiamo è ottimo per un weekend in moto, per vivere appieno il relax dei paesi liguri dell’entroterra. Il percorso risale il corso del fiume, dalla pianura fino ai paesi più vicini alla sorgente, e tocca entrambi i versanti della valle. Un giro completo per visitare tutto il territorio, e che puoi fare in qualunque stagione. 

Altra opzione è concentrare tutto in una giornata: in questo caso meglio partire di buon mattino, per essere libero di fermarti per un po’ di relax, o per visitare i castelli.  

Mappa

Percorso

L’itinerario in moto verso la Val Bormida parte da Alessandria, città che si incunea tra il Bormida e il Tanaro. Prendi la SP244 verso Acqui Terme. Dopo aver oltrepassato lo svincolo autostradale Alessandria Sud e dopo aver attraversato la località di Cantalupo, gira a sinistra e poi subito a destra per imboccare la SP30. La strada ti porta fino ad Acqui Terme, città importante già in età Romana. 

Continua lungo la strada, che costeggia la Bormida di Spigno: arriverai a Spigno Monferrato e poi a Merana, che è l’ultimo comune in territorio piemontese. Qui puoi fermarti per una bella foto sulla Panchina Gigante color lilla, uno degli originali punti panoramici ideati dal designer Chris Bangle e che caratterizzano le colline di Langhe e Monferrato. 

Proseguendo per la stessa strada in territorio ligure (SP29) il percorso si attorciglia, e ti porta a Rocchetta Cairo e poi a Cairo Montenotte, città che costituisce il centro dell’Alta Val Bormida. Oltrepassato Cairo, devia a destra in direzione Carcare sulla SP28bis, e seguila fino a Millesimo. 

Millesimo è un buon posto per fermarti ed eventualmente pernottare, perché ha un centro molto caratteristico che è stato nominato tra i “Borghi più belli d’Italia”. Se invece vuoi solo fare uno spuntino veloce, ti consigliamo un luogo originale che trovi andando dritto oltrepassato il centro: è un bar completamente ispirato e arredato in stile Dylan Dog, lo trovi sulla destra. 

Continua dritto sulla strada provinciale SP339, che ti riporta in Piemonte e diventa SP439. Prosegui passando per Saliceto (dove c’è il Castello dei Marchesi del Carretto), Monesiglio, e poi Cortemilia.

Segui sempre la direzione in avanti verso lungo la SP25. Dopo Bubbio svolta a sinistra sulla SP6 in direzione Canelli. A Cassinasco c’è un’altra Panchina Gigante, stavolta azzurra, un’altro luogo originale e panoramico dove arricchire la collezione di foto del tuo viaggio. 

Prendi quindi a destra la SP592 verso Nizza Monferrato, e poi segui a destra la SP28 e SP240 in direzione Alessandria, per ritornare al punto di partenza. 

Tutto ciò che c’è da sapere sulla Val Bormida

Millesimo

Situata tra le province di Alessandria e Savona, questa valle è circondata da montagne e boschi che la rendono un vero e proprio paradiso naturale. Qui potrete passeggiare tra i sentieri immersi nella natura, ammirare le cascate e i torrenti che attraversano la valle o semplicemente rilassarvi godendo della bellezza del paesaggio. Ma non è solo la natura a fare da protagonista in questa valle. La Valle Bormida è anche ricca di storia e cultura. Potrete visitare i borghi medievali come Murazzano o Montezemolo, i castelli come quello di Prunetto o il Santuario di San Bernardino ad Altare.

Inoltre, la Valle Bormida è famosa per la sua gastronomia. Qui potrete gustare piatti tipici come la bagna cauda, il brasato al Barolo e la torta alle nocciole. Non dimenticate poi di assaggiare i vini locali come il Dolcetto di Dogliani o il Cortese di Gavi. Insomma, la Valle Bormida è un luogo che merita davvero una visita: rimarrete affascinati dalla bellezza della natura e conquistati dalla cordialità delle persone del posto. 

Cosa vuol dire Bormida?

Il panorama di Bormida

Bormida è un termine che potrebbe non essere familiare a molti, ma che in realtà rappresenta molto di più di una semplice parola. Bormida è il nome di un fiume che scorre in Liguria, attraversando la valle omonima e sfociando infine nel mar Ligure. Ma Bormida non è solo questo. Bormida è anche il nome di una comunità che abita la valle del fiume omonimo, una comunità che vive in un territorio ricco di storia, cultura e tradizioni. Bormida rappresenta l’essenza stessa della Liguria, con le sue montagne a picco sul mare, i suoi borghi antichi e i suoi tesori naturali.

Ma cosa vuol dire veramente Bormida? Vuol dire appartenenza, vuol dire identità. Vuol dire sentirsi parte di una comunità forte e coesa, che ha saputo resistere alle difficoltà del passato e guardare al futuro con ottimismo e determinazione. Vuol dire anche rispetto per la natura e per le risorse del territorio. La valle del Bormida è infatti un ambiente naturale straordinario, caratterizzato da boschi secolari, prati verdi e paesaggi mozzafiato. Preservare questo patrimonio significa tutelare la nostra salute e quella delle generazioni future.

Inoltre, Bormida vuol dire accoglienza e ospitalità. La comunità locale sa bene quanto sia importante far sentire a casa chiunque arrivi in valle. Qui troverete sempre un sorriso amichevole, una parola gentile e un piatto gustoso da condividere. Insomma, Bormida è molto di più di un semplice nome. Rappresenta una cultura, un’identità e un modo di vivere che vale la pena conoscere e apprezzare. 

Cosa vedere in Val Bormida

IS 694521654

Libarna, l’antica città romana

Se siete alla ricerca di una meta per le vostre prossime vacanze, la Val Bormida è il posto giusto per voi. Siamo qui per convincervi che questa valle situata tra Liguria e Piemonte è una delle destinazioni più affascinanti del nostro paese. La Val Bormida offre una vasta gamma di attività e luoghi da visitare, che si adattano a tutte le esigenze e ai gusti di ogni viaggiatore. Se siete amanti della natura, potete fare lunghe passeggiate tra i boschi e le montagne, oppure scegliere di fare escursioni in bicicletta o a cavallo. Inoltre, la valle è attraversata dal fiume omonimo, dove potete praticare pesca sportiva o semplicemente rinfrescarvi nelle sue acque cristalline.

Ma la Val Bormida non offre solo bellezze naturali. Qui potrete scoprire un patrimonio culturale e storico unico al mondo, grazie alla presenza di antichi castelli medievali, chiese e santuari, musei e aree archeologiche. Tra le attrazioni principali della zona troviamo il Castello di Castelvecchio di Rocca Barbena, un imponente edificio risalente al XIII secolo che domina la valle dall’alto. Sempre all’interno dei borghi medievali della zona troviamo il Santuario della Natività di Maria Vergine a Cengio, uno dei luoghi di culto più importanti dell’intera regione.

Se invece siete appassionati di archeologia non potete perdervi gli scavi dell’antica città romana di Libarna, un sito archeologico unico al mondo che vi farà immergere nella vita quotidiana dell’antica Roma.

Scopri anche

Redazione TrueRiders
Redazione TrueRiders

TrueRiders è il portale di riferimento dei motociclisti: percorsi, informazioni e notizie, eventi e motoraduni, diari di viaggio ed esperienze



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur