Spiagge del Salento: in moto sulla costa Ionica

Nella terra de lu sule, lu mare, lu ientu, è impossibile resistere al richiamo delle spiagge del Salento. Questi luoghi hanno conservato, pur con il consistente turismo degli ultimi anni, la bellezza naturale che li rende l’attrazione numero 1 del “tacco d’Italia”. Di tutti i viaggi in moto in Puglia che farai, forse questo è quello in cui ti verrà più volte voglia di fermarti. 

Intanto partiamo, e scopriamo quali sono le spiagge più belle dove fermarsi!

Le spiagge del Salento in moto: l’itinerario

Questo itinerario in moto verso le spiagge del Salento segue la costa Ionica. È il versante pugliese che guarda verso ovest, dove si vede il tramonto sul mare. La partenza è dalle parti di Taranto, per poi scendere a sud nella zona leccese dove si trovano le più note località balneari, accanto a spiagge più naturali e meno frequentate. 

È un viaggio che si può fare tutto l’anno. D’estate che bisogna fare attenzione a non incorrere nel traffico turistico, quindi è meglio evitare i weekend di luglio-agosto. Il top è una giornata di mezza stagione – tarda primavera o inizio autunno!

Mappa

Percorso

Partiamo da Taranto, che si può raggiungere comodamente in autostrada poiché è il termine della A14 Adriatica Bologna-Taranto (che passa anche per Bari). La tua prima spiaggia è la Baia delle Zagare, da non confondere con l’omonima nel Gargano, e subito dopo quella di San Vito. 

Prendi la SP100 e in una ventina di minuti raggiungi Leporano Pirrone, dove c’è la Spiaggia di Porto Pirrone. Continua verso i paesi di Leporano e Pulsano e sulla SP123 che in altri venti minuti circa ti conduce a Marina di Lizzano

Prosegui sempre dritto verso est sulla SP123 fino a Monacizzo, sulla SP131 fino a Maruggio, sulla SP141 nel territorio di Manduria, dove sul mare c’è Torre Borraco. Se non hai ancora fatto un buon bagno puoi fare tappa qui!

La tappa successiva lungo la costa Ionica si trova in provincia di Lecce. Porto Cesareo, infatti, è un comune in cui sorgono molte spiagge molto apprezzate, tra cui Punta Prosciutto, Torre Lapillo, e altre nei dintorni del borgo vero e proprio di Porto Cesareo. 

Vai avanti, sulla SP286, e raggiungi Nardò, dove trovi la Spiaggia del Frascone e più a sud la Spiaggia di Porto Selvaggio. Continuando sulla strada litoranea arrivi a Gallipoli, una delle città salentine più importanti, dove termina il tuo itinerario ionico nelle Spiagge del Salento! 

Le spiagge del Salento: tutto ciò che c’è da sapere 

Il “tacco d’Italia” è pieno di spiagge famose, coste affollate, calette sconosciute, luoghi turistici e posti “che conoscono solo gli abitanti”. Ci concentreremo sulle più belle spiagge del Salento della costa Ionica, quello che si bagna nella costa del Mar Ionio. 

Andare al mare a Taranto: Baia Zagare e Spiaggia di San Vito

Una volta arrivato a Taranto, dirigiti a sud del centro e del golfo, verso la punta in cui sorge la frazione di San Vito. Baia Zagare è un luogo discreto e riservato con un chiosco a due passi dal mare (lo staff mette a disposizione anche case vacanza) ed è un buon posto per un caffè prima del viaggio sulla costa ionica. 

Oppure puoi andare sulla spiaggia di San Vito, costiera di sabbia bagnata dallo Ionio, in cui l’attrazione si trova… sotto il mare. A 8 metri di profondità, infatti, è posta la statua del Cristo del Mare, dedicata ai caduti civili e militari del mare nel 1985. È alta 1,65 m, e i subacquei possono trovarla al largo grazie a una boa gialla che ne segnala la posizione.  

La baia di Porto Pirrone e il parco archeologico

Spiagge del Salento, Porto Pirrone

La spiaggia di Porto Pirrone, inserita all’interno della baia, è un luogo incantevole, con sabbia fine e chiara, acqua cristallina, e scogli affioranti che separano le calette. ì

Non solo mare: tratto di costa è importante anche per ragioni storiche. Sulla destra della baia c’è il Parco Archeologico di Saturo, dove sono stati ritrovati villaggi dell’Età del Bronzo e del Ferro, un’Acropoli dove sorgeva un santuario greco, e una villa costiera romana di epoca imperiale.

Marina di Lizzano, una delle spiagge più belle a Taranto

Marina di Lizzano

Marina di Lizzano e le sue spiagge sorgono su una lunga costiera (7 km), tra le più estese del Salento tarantino. Gli ampi arenili sono circondati dalla macchia mediterranea e da dune sabbiose. 

Per molti abitanti di Taranto, è questo il posto dove andare al mare! Ci sono molti tratti di spiaggia libera, ma anche stabilimenti balneari (Onda Blu, Lido Valeria, Blu Sun, Conca del Sole, Baia del sol, La Spiaggetta, L’ultima Spiaggia…). Da visitare: i caratteristici Trulli Trodduri

Torre Borraco, a Manduria

AFphoto-8859-4.jpg
Di Andreafist. Opera propria, CC BY-SA 4.0

La spiaggia di Borraco si trova sul tratto di costa all’altezza di Manduria, comune tarantino famoso per il vino Primitivo, tra i più conosciuti della produzione pugliese. 

Prima di un buon bicchiere di vino, però, vale la pena fare un bel bagno: Torre Borraco è una spiaggia ampia e selvaggia, con la particolarità della presenza della torre di avvistamento costruita nel ‘500 all’interno del lungo sistema di difesa dagli attacchi saraceni. Caratteristica che si ritrova anche in altre spiagge del Salento. 

Porto Cesareo e Punta Prosciutto, il Salento leccese

Punta Prosciutto

Porto Cesareo è uno dei punti caldi della “movida” salentina estiva. Nei dintorni del centro, è la spiaggia delle Dune una delle più apprezzate. Spostandosi all’esterno, ci sono tanti luoghi che conservano un fascino particolare. 

Anche in questo tratto si ritrovano le antiche torri difensive del sistema anti saraceno: Torre Colimena, Torre Castiglione, Torre Lapillo. In mezzo a questa fila di piccole fortificazioni, c’è Punta Prosciutto, attrazione situata sull’estremità di un lembo di terra che ha appunto la forma di un prosciutto, senza strutture o stabilimenti, che piace ai bagnanti proprio per la sensazione naturale di pace e di mare aperto e lontano dalla civiltà e dall’urbanizzazione.

Le spiagge di Nardò: il Frascone e Porto Selvaggio  

Spiagge del Salento, spiaggia del Frascone
spiaggia del Frascone

Una delle più belle spiagge del Salento è quella che si trova a Sant’Isidoro, località del comune di Nardò. È la spiaggia del Frascone, che fa parte del Parco naturale regionale di Porto Selvaggio: si trova circondata dalle rocce in una piccola insenatura raggiungibile con una passeggiata a piedi, quindi non in moto (che è da lasciare in un apposito parcheggio). 

Nel Parco naturale regionale di Porto Selvaggio si trova l’omonima spiaggia immersa in uno scenario naturale incontaminato, e che è considerata una delle più belle d’Italia. Anche questa si raggiunge a piedi: un’attrazione solo i più curiosi e motivati. 

Gallipoli, la perla dello Ionio

Spiagge del Salento, Gallipoli

Gallipoli è una cittadina turistica, vivace, che vive di giorno e di notte soprattutto d’estate. Quali sono le spiagge in cui andare? Il suo territorio che abbraccia la costa ionica è molto grande; segnaliamo la spiaggia della Purità, la Baia Verde oppure Punta Suina. 

Spento il motore, in ognuna di queste potrai goderti il meritato riposo al termine del tuo viaggio sulle Spiagge del Salento!

Scopri anche

Avatar per TrueRiders

Video Itinerari


SPIAGGE DEL SALENTO

  • Lunghezza (km): 118
  • Durata: 3 ore
  • Chiusura invernale: No
  • Partenza: Taranto
  • Arrivo: Gallipoli (LE)
  • Principali località attraversate: Baia delle Zagare, Spiaggia di San Vito, Spiaggia di Porto Pirrone, Marina di Lizzano, Torre Borraco, Punta Prosciutto, Porto Cesareo, Spiaggia del Frascone, Spiaggia di Porto Selvaggio.