TrueRiders

Estate 2018 in moto: tre modi per vivere il Trentino

Tramonto Trentino

Con l’estate 2018 oramai entrata in calendario, è arrivato anche il momento di pianificare le nostre vacanze in moto. Per i molti che ancora non sanno cosa fare o come muoversi per le ferie della bella stagione, arriva in soccorso TrueRiders, con tante idee ed itinerari per i centauri di ogni livello.

Per ogni biker che si rispetti, vacanza fa rima con curve, paesaggi, adrenalina ed evasione. Tutte caratteristiche proprie del Trentino, la meta prediletta dai mototuristi. La bellezza delle Dolomiti fa da cornice a strutture ricettive all’avanguardia, con tantissime attività e attrazioni in grado di soddisfare ogni tipo di motociclista, dalla coppia in viaggio passando per comitive, club e centauri solitari.

Ecco allora 3 modi per vivere a fondo il Trentino in questa estate 2018, con delle idee di viaggio che vi potranno ispirare nella programmazione delle tanto attese vacanze.

Dove l’acqua è più blu: il tour dei laghi

Lago di Levico
Lago di Levico © Trentino – G. Panfili

Un modo decisamente intimo e sensoriale per scoprire il Trentino e le sue bellissime terre è compiere il tour, in più tappe e rigorosamente in moto, dei suoi laghi più belli e incantevoli. Un’occasione per scoprire la natura e la storia dei bacini trentini, contemplando quell’incontro unico tra acqua, terra e roccia.

Cominciando dal Lago di Garda, il più grande e conosciuto lago d’Italia, è possibile compiere l’intero giro del perimetro, scoprendo chilometro dopo chilometro ogni aspetto naturalistico e culturale della zona. Un vero e proprio angolo mediterraneo in Trentino, con gli oliveti e i campi coltivati che colorano le sponde più verdi. Per chi, invece, cerca anche storia e scienza, le tappe obbligate sono quelle al MAG Museo del Garda e alla Centrale Idroelettrica, due fiori all’occhiello della conservazione e dell’innovazione di Riva del Garda. Per un soggiorno vista lago, fermatevi all’Hotel Lido Blu.

Seconda meta principe del nostro tour è il Lago di Levico. Il bacino, immerso nel verde, è il posto perfetto per i rider che desiderano rilassarsi e riposarsi a bordo lago, magari passeggiando sulle rive o pedalando lungo la ciclabile della Valsugana. Per i più attivi, invece, c’è la possibilità di scoprire il lago in canoa. Ovviamente non può mancare una tappa alle famose terme di Levico, una delle attrazioni principali di tutto il Trentino. A Levico Terme, poi, c’è l’Hotel Ambassador che vi ruberà di sicuro l’occhio.

Se invece preferite tuffarvi ancor di più nella storia e nella cultura, non potete rinunciare a una tappa al Lago di Ledro. Qui è possibile visitare il Ledro Land Art, un percorso artistico nella pineta, praticare canyoning nei torrenti vicino al lago e scoprire il villaggio neolitico, risalente a 4000 anni fai, riemerso dalle acque nel 1929. Un’occasione davvero unica per fare un tuffo in acqua e nel passato. Se avete intenzione di fare tutto, ma davvero tutto in riva al lago (o sopra), allora l’Hotel Mezzolago di Ledro sarà la vostra destinazione prescelta.

Infine non possiamo dimenticare il Lago di Molveno. Cari biker, se desiderate un bacino d’acqua rilassante e incastonato tra le Dolomiti, questo posto fa al caso vostro. Molveno è un’oasi naturale dedita al relax e alla natura, nel pieno del Parco Naturale delle Dolomiti di Brenta. Potrete sdraiarvi sulle sponde, fare trekking ed escursioni o esplorare il lago in canoa. Insomma, potete trovare davvero tutto a Ledro, anche gli hotel quasi sull’acqua, come nel caso del Grand Hotel. Il nostro tour può anche partire da qui.

Scopri di più sui laghi del Trentino

Alla ricerca di adrenalina: le attività outdoor

Lago di Garda
Lago di Garda © Trentino – F. Straopoli

Se curve mozzafiato, panorami paradisiaci e chilometri da macinare non vi bastano, e magari non riuscite a fare a meno dell’adrenalina neanche una volta spenta la moto, il Trentino sarà lì, pronto ad accogliervi anche in questo caso. Un altro modo per vivere questi fantastici luoghi è anche quello di praticare sport, grazie alle tantissime possibilità che il territorio offre.

Il trekking, l’hiking, il nordic walking, la mountain bike, gli skiroll (e chi più ne ha più ne metta) sono solo alcune delle attività che potete sperimentare e provare per tenervi in allenamento e scoprire nuovi mondi.

Se siete davvero insaziabili, potete sempre praticare il mitico rafting, tra gli sport d’acqua preferiti degli appassionati di montagna, nei tanti torrenti del Trentino (come, per esempio, il Noce). Parcheggiate la moto in riva al fiume e, a bordo di un gommone, scivolate in picchiata tra correnti e rapide. Adrenalina pura.

O ancora, se amate particolarmente anche gli sport invernali, non potete non provare il wakeboard, l’incontro tra lo snowboard e lo sci nautico, portatore sano di emozioni forti. Salti, capriole in aria ed evoluzioni non saranno più un problema. Avvicinatevi a questo sport al in Valle dei Laghi fra Trento e il Garda , grazie a impianti all’avanguardia.

Tanti motociclisti amanti della montagna magari avrà già provato cos’è il canyoning. Bene, il Trentino è considerata la patria italiana di questa disciplina outdoor, che consiste nel vivere a fondo a piedi gole e grotte, in un mix di avventura e adrenalina. Ovviamente senza tralasciare la sicurezza (come quando si va in moto, no?).

Infine non potete non provare il SUP, il cosiddetto Stand up paddle, la nuova frontiera delle attività sull’acqua, la variante lenta del surf. Questa opzione è davvero perfetta per rilassarsi, magari dopo una giornata in sella o tra i sentieri di montagna, senza rinunciare a della sana attività fisica. Una maniera diversa di esplorare i laghi e i paesaggi da ogni punto di vista. Non ve ne pentirete.

Leggete qui per altri consigli

Trentino caput mundi: gli eventi dell’estate 2018

Suoni delle Dolomiti
I Suoni delle Dolomiti © Trentino -D. Lira

Un’ulteriore idea di vacanza è quella legata alle manifestazioni culturali e agli eventi organizzati. Il Trentino, persino in questo caso, è la risposta ideale alle richieste di ogni centauro. L’estate 2018 (come ogni estate, del resto), sotto tale aspetto, è da non perdere anche per chi desidera vivere il territorio godendo delle attività organizzate e delle iniziative a dir poco uniche.

Questo è il caso, ad esempio, della rassegna I Suoni delle Dolomiti, evento che colora di pubblico e suoni le montagne più belle del mondo. Un concerto in particolare da segnare sul calendario è quello del 14 luglio, quando la musica di Maria Pia Devito e dell’Ensemble Burnogualà farà vivere, a centinaia di chilometri di distanza, un po’ di mar Mediterraneo in piena Val di Fassa.

Altra iniziativa da stropicciarsi gli occhi è “TraMonti”, che prevede serate di musica e degustazioni con prodotti a chilometri zero in location molto particolari, come piccoli castelli incastonati nella natura, ruderi e bivacchi, come nel caso della zona delle Terme di Comano.

Sempre rimanendo in tema tramonti, non potete mancare alla manifestazione “Tramonti in malga”, un’iniziativa per far vivere a tutti i turisti la giornata dei veri pastori, al calar della sera. Indicata per tutti quei biker che soggiorneranno nella bellissima Val di Sole, e che amano particolarmente scoprire la vita di malga e d’alpeggio.

Se in malga, però, possiamo trascorrervi con tranquillità la sera, perché non scoprirla anche di mattina? Questo è il caso dell’evento “Albe in malga”, presente per tutta l’estate nel territorio dell’altopiano della Paganella. Potrete seguire tutte le tappe della mattinata in fattoria, dalla mungitura alla preparazione del formaggio, per terminare il tutto con un’ottima colazione genuina. Adatta sia alle coppie che ai gruppi di moto turisti.

Continuando a parlare di malghe, infine, non possiamo non nominare la mitica Val di Fiemme. Proprio qui, ogni mercoledì estivo, c’è un autentico “open day”, per trascorrere la giornata tra pascoli incontaminati e sapori genuini. Sia le malghe della valle che quelle d’alta quota sono a vostra disposizione.

Senza dimenticare, sempre in Val di Fiemme, l’iniziativa Cheesenic, il pranzo al sacco a km0 disponibile nei ristoranti e rifugi aderenti della Strada dei formaggi delle Dolomiti. Un evento davvero fatto a misura di biker: conoscete un modo migliore per rifocillarsi e riprendere le energie durante un lungo e adrenalinico viaggio attraverso il Trentino? Noi no!

Tutti i programmi e approfondimenti li trovate qui

(Credits foto apertura: Tramonto in malghe © Trentino – A. Gruzza)