TrueRiders

Caschi moto: quale modello scegliere?

Caschi moto

Cool, comodo e sicuro: queste le caratteristiche che si ricercano nei caschi moto, ma al primo posto deve esserci sempre la sicurezza.

Dal 1986 in Italia l’uso di questo importante strumento di protezione è obbligatorio per legge ed infatti il casco deve essere prima di tutto omologato. Per accertarsi della qualità basta controllare l’omologazione europea più recente, che indica il rispetto delle normative più stringenti, che sarebbero quelle più idonee a garantire la sicurezza del motociclista: sui caschi non deve mai mancare la dicitura ECE 22-05.

Per ricevere questa certificazione il modello deve superare delle prove d’impatto, rigidità, penetrazione e resistenza del centurino, sia in condizioni normali che dopo esser stato sopposto a temperature rigide elevate, all’azione dell’acqua, solventi e raggi UV.

Una volta accertata la sicurezza è necessario concentrarsi sulle altre caratteristiche, ma prima di tutto fare una scelta di fondo: quale modello di casco scegliere?

Caschi moto: i diversi modelli

Questa è una scelta fondamentale. Sul mercato esistono diverse tipologie di caschi che rispondono ad altrettante esigenze del motociclista. Bisogna tenere in considerazione prima di tutto l’utilizzo che se ne farà.

Il casco integrale è il classico da pista e il più adatto al motociclista/turista appassionato che macina chilometri su chilometri in viaggio su due ruote, anche su percorsi difficili. Questi caschi sono in grado di garantire la massima protezione al biker. Essendo il appunto integrale, il casco ripara testa e volto dai possibili urti, oltre a garantire l’isolamento acustico dai rumori grazie alla chiusura su tutti i lati. Ovviamente la sicurezza va a discapito della praticità, perché il casco integrale non è molto leggero e costringe a qualche sudata in più, nonostante i modelli migliori siano molto traspiranti e confortevoli da indossare. Molti modelli sono dotati anche di sistema di visiera a sgancio rapido.

Il casco modulare invece può essere definito “intelligente” ed anche quello da mototurismo per eccellenza. Richiestissimo, assomiglia molto a quello integrale con versioni sempre più performanti sul versante protezione. Il casco modulare risulta confortevole perché è possibile sollevare la mentoniera e alcuni modelli presentano una chiusura completa, mentre altri sono aperti: la scelta va fatta a seconda di dove e come verrà utilizzato.

Il casco jet è quello completamente aperto e quindi adatto esclusivamente all’uso cittadino o al massimo per fare brevi viaggi in moto. In termini di sicurezza è infatti consigliabile utilizzarlo a velocità ridotta o quando si fanno tante soste (per una questione di comodità): l’aggancio consente di toglierlo facilmente ed è in generale molto leggero e confortevole, soprattutto in estate.

Caschi moto, attenzione ai dettagli importanti

Caschi moto, come scegliere
Caschi moto: la scelta del modello migliore

In generale, per qualsiasi modello è necessario far attenzione ai particolari: il materiale migliore è la fibra, in carbonio, vetro o kevlar.

La chiusura più sicura è quella ad anello doppia D, la più pratica quella a sgancio rapido; la ventilazione è importante per far uscire l’umidità e far entrare l’aria, mentre l’imbottitura da preferire è quella estraibile, per lavarla completamente; per il peso? Un ottimo casco non deve pesare più di 1500 gr, ma quelli jet arrivano anche a 750 grammi.

Come scegliere la taglia giusta? Il casco deve calzare perfettamente, non deve comprimere sugli zigomi, dare fastidio sulle tempie, né tantomeno muoversi a destra e sinistra.

Caschi moto: i modelli migliori

Caschi moto, modelli
Caschi moto, ecco alcuni dei modelli da scegliere sul mercato

Per quanto riguarda il casco integrale, ed i caschi in generale, Arai è una garanzia, come il suo Chaser – X che coniuga sport e turismo. Ottimo nella capacità di assorbimento degli urti grazie alla tecnologia VAS ha interni con tasche per interfono in tessuto antibatterico. (600 – 700 €)

Comodo e leggero il Caberg Duke Smart è un casco modulare anche economico. Perfetto in città è dotato anche di un’importante imbottitura e di un doppio para- nuca anti turbolenze. L’omologazione J7P permette di utilizzarlo sia come integrale che in versione jet e all’interno è collocata una visiera anti – uv con leva. Realizzato in policarbonato ha il bluetooth integrato. (150 €)

Dimensioni minimali per il casco demi – Jet BHR 50180 realizzato con rivestimento in pelle, molto adatto anche alle donne e ai ragazzi. Visiera elicotterista antigraffio e lavabile che protegge dal vento e dal freddo, dispone anche di una chiusura con cinturini regolabili e micrometrica molto precisa e confortevole. Ottima finitura degli interni, estraibili e lavabili (54 €).

Claudia Giammatteo