Ischia in moto, il giro dell’isola Flegrea


Tutto il mondo ama Ischia, la grande isola al largo di Napoli, la maggiore tra le isole Flegree e la terza in Italia per popolazione. Vengono a visitarla i turisti italiani e internazionali, compresi i VIP innamorati del nostro mare. È talmente bella che spesso si è trasformata in set cinematografico per film e serie TV. Ci sei mai stato? Ogni momento dell’anno è l’occasione buona per visitarla, anche in moto!

Ischia in moto, l’itinerario

Ebbene sì, ogni momento dell’anno è buono, perché il clima di Ischia è generalmente mite d’inverno e non troppo torrido d’estate. Se scegli periodi non di punta – per esempio le mezze stagioni, in giorni feriali – allora godrai dell’esperienza migliore. 

Il giro dell’isola in moto dura poco – un’oretta – ed è un bel modo per esplorare tutti i paesaggi sul mare nel corso della tua giornata ad Ischia. Giornata in cui potrai fare e vedere e visitare molte cose; te le diciamo dopo averti parlato dell’itinerario. 

Mappa

Percorso

Il giro dell’isola di Ischia in moto è piuttosto semplice, poiché non presenta particolari deviazioni. Il primo argomento da approfondire tuttavia è: come arrivare a Ischia? Meglio portare la propria moto o prenderla a noleggio?

Come arrivare a Ischia in moto

Ischia si raggiunge in traghetto, e per i motociclisti che portano la propria moto la soluzione più pratica è partire dal porto di Pozzuoli che è più vicino all’isola, e ha corse più frequenti. Una volta decisa la data e l’orario di partenza e di ritorno, consigliamo di prenotare il biglietto sul sito di Traghetti Ischia. Nella procedura di prenotazione viene chiesto di indicare se la moto è inferiore o uguale a 250 cc o superiore. 

Altra opzione è quella di noleggiare la moto direttamente a Ischia. Esistono diversi esercizi commerciali che noleggiano moto e scooter, ma tieni presente che come mezzi a due ruote si trovano più che altro gli scooter. Uno scooter è certamente sufficiente a fare il giro dell’isola, ma in quanto a “emozione” alla guida – chiaramente – non è la stessa cosa. Dobbiamo però anche dire che è un’opzione che consente di risparmiare un po’ rispetto al viaggio con la tua moto al seguito, dunque sta a te valutare i pro e i contro. 

Il giro dell’isola in moto 

Arrivato al porto, puoi decidere se fare il giro dell’isola in senso orario o in senso antiorario. Noi te lo presentiamo in senso antiorario, semplicemente per avere il mare più vicino, alla tua destra, e poter scendere a riva immediatamente quando vuoi.

La strada è la SP270: quando arrivi a Lacco Ameno puoi proseguire verso le spiagge (Varulo, San Montano, San Francesco), il Fungo e il Museo Archeologico per approfondire la tua visita. Oppure salire sulla Via Baiola, strada panoramica che ti porta verso la parte occidentale aperta sul Mar Tirreno: qui trovi la spiaggia di Citara e il parco termale Poseidon. 

Continua sulla SP270, la strada si fa più irta di curve e di saliscendi, e passa per la zona di Fontana che si trova sotto il monte Epomeo (788 m.sl.m.), maggior rilievo dell’isola. Proseguendo sempre dritto torni al porto, il tuo giro di Ischia in moto è già finito, ora puoi dedicarti alle visite!

Ischia porto

Tutto ciò che c’è da sapere su Ischia

Ischia è la maggiore delle isole dell’Arcipelago Flegreo, e l’ottava in Italia per estensione. È di origine vulcanica ed è abitata sin dal Neolitico. Nell’antichità è stata chiamata l’“isola delle scimmie” a partire dal mito dei Cercopi, abitanti delle isole flegree, trasformati da Zeus in scimmie. Nei tempi recenti, invece, sono gli umani a esercitare un forte impatto su questo piccolo paradiso, con problemi di abusivismo edilizio. La nostra permanenza sarà di solo un giorno; vediamo quali attrazioni si possono visitare in una bella giornata a Ischia in moto. 

Cosa fare e cosa vedere a Ischia

Musei, bellezze naturali, terme: l’isola offre tante meraviglie da vedere e visitare. Ecco le principali.  

  • Il Museo Archeologico di Pithecusae, che si trova a Lacco Ameno nella parte settentrionale nell’edificio di Villa Arbusto, e mostra diversi reperti archeologici. 
  • Il Fungo di Lacco Ameno, un masso di tufo che, staccatosi dal Monte Epomeo, è rotolato in mare, e presenta una forma simile a un fungo. 
  • Il Castello Aragonese, una fortificazione che sorge su un’isola rocciosa collegata da un ponte in muratura lungo 220 metri. Il castello si può visitare. 
  • La cattedrale di Santa Maria Assunta, la chiesa più importante di Ischia.
  • Le terme, di cui è piena l’isola, che propone diversi stabilimenti. I Giardini Poseidon sono il più grande parco termale di Ischia. 

Dove fare il bagno a Ischia

La maggior parte delle spiagge di Ischia sono di sabbia. C’è l’imbarazzo della scelta perché sono tutte meravigliose! 

Secondo molti la più bella è la Spiaggia di Citara, nella parte ovest, vicino ai giardini termali Poseidon. Ma puoi trovare anche fazzoletti di sabbia circondati da luoghi molto suggestivi, come la caletta di Cava Grado, un’oasi di pace a cui si arriva scendendo una rampa di scalini. Nella zona ovest c’è la spiaggia di Cartaromana, attorniata da scogli e con una bella vista sul Castello Aragonese. A nord puoi trovare spiagge adatte per i bambini e alle famiglie, come la spiaggia di San Montano

L’isola di Ischia seduce chiunque vada a visitare i suoi splendidi luoghi; in moto potrai vedere in una giornata tutti i più belli!

Scopri anche

Video Itinerari