Se preferisci il mare alla montagna, queste 5 strade alpine da percorrere (rigorosamente) in estate ti faranno cambiare idea

Se preferisci il mare alla montagna, queste 5 strade alpine da percorrere (rigorosamente) in estate ti faranno cambiare idea

Stefano Maria Meconi  | 20 Giu 2024  | Tempo di lettura: 3 minuti

Un’emozione da poco, cantava Anna Oxa nel 1978. Ma quando si sceglie di andare in moto sulle Alpi, l’emozione diventa improvvisamente da molto, anzi moltissimo! Perché nessun rider, navigato o principiante che sia, riesce a resistere allo straordinario fascino della più importante catena montuosa europea. Migliaia di curve, vette che si elevano fino quasi a 5000 metri del Monte Bianco, un susseguirsi armonico di paesaggi che mettono alla prova anche il rider più navigato. Insomma, è tutta una questione di adrenalina e di emozione: come godersi queste strade, se non in moto? Ecco perché abbiamo raccolto 5 strade alpine che sono la perfetta sintesi di tutto ciò che ci piace fare in estate: fuggire dal mare, scappare dal caldo, dimenticarsi le folle urlanti delle spiagge.

Passo dello Stelvio, la più celebre

È la regina delle strade alpine, italiane e internazionale, e il suo nome da solo fa tremare i polsi: il Passo dello Stelvio. Un percorso che arriva fino a 2758 m s.l.m. e stupisce, con 50 tornanti che uniscono Trentino e Lombardia ma solo in estate. Arrivare fino qua sopra significa toccare il “tetto d’Italia” e vivere un’emozione impareggiabile. Il percorso, bellissimo, è amato dai riders di tutto il mondo.

Grossglockner, quella tenuta meglio

2385136037
Le curve del Grossglockner, la strada più bella dell’Austria

Per gli austriaci è un’autostrada, ma ai lunghi serpentoni d’asfalto rettilinei non ci somiglia proprio. La Grossglockner è un percorso alpino lungo circa 50 km, che si inerpica fino a quota 2500 metri tra Heiligenblut e Fusch, nel cuore del Parco degli Alti Tauri. Un’esperienza unica, ma non esattamente economica: il percorso è a pedaggio e costa 28 euro (22 per le moto elettriche).

Monte Zoncolan, una bellezza in pendenza

SH: 1542140744
Il verde del Monte Zoncolan, una delle strade più impegnative d’Italia

Se prendessimo a paragone la Torre di Pisa, sarebbe praticamente dritta. Il Monte Zoncolan ha una delle strade più pendenti d’Italia: ben il 27%, per quella che è conosciuta come Kaiser, la strada “imperiale” del Friuli Venezia Giulia. Una fama che l’ha resa celebre tra ciclisti e motociclisti e che, in ogni momento dell’anno, da sola merita il viaggio.

Conosci già la strada più alta d’Italia?


Impervio e in gran parte off-road, il Colle del Sommeiller è (davvero) la strada più alta d’Italia

No, non è lo Stelvio, come te lo dobbiamo spiegare? Scherzi a parte, c’è modo e modo per riconoscere una strada: è asfaltata? È a senso unico? Tutte domande che si esauriscono quando si sale fino ai 2.997 metri del Colle del Sommeiller. Lo sterrato piemontese sfiora quota 3000, e per essere una “non strada” (ovvero sterrato), fa davvero la sua grande figura!

Le curve estreme del Montvernier


Le incredibili curve del Montvernier, tra le strade più impegnative della Francia

Sono diciassette, strettissimi e ripidi tornanti che superano un dislivello impegnativo e raggiungono quota 1400 metri. Il Montvernier non è un passo o un valico vero e proprio, quando piuttosto un’esperienza adrenalinica a poca distanza dal confine italo-francese. E la salita difficilmente non ti rimarrà negli occhi… o ti lascerà col cuore in gola!

Stefano Maria Meconi
Stefano Maria Meconi

Responsabile editoriale di TrueRiders sin dal 2015



Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur