In moto in Lombardia: le 10 strade panoramiche più belle

strade panoramiche lombardia

Dalle pianure del Po fino alle vette delle Alpi, il Nord Italia è una meraviglia di paesaggi da scoprire. Non c’è niente di meglio che scoprirli in moto, sui percorsi che dalle grandi città portano ai piccoli borghi, e poi ai laghi incantevoli, e infine alle montagne più impervie. La prima emozione all’arrivo è lo stupore di guardare il mondo dall’alto: le due ruote sono come due ali! E allora è ora di partire, anzi, è sempre ora di partire: ecco le 10 più belle strade panoramiche in Lombardia da fare in moto. 

In moto sulle strade panoramiche della Lombardia

La Lombardia ha paesaggi eccezionali – lo sappiamo – e il bello è che bisogna “guadagnarseli”. Non tutti gli itinerari sono facili: alcuni richiedono preparazione e pianificazione. I passi alpini sono spesso chiusi al transito nei mesi invernali, e il meteo in montagna potrebbe a volte scombinare i tuoi programmi. Ma le belle strade panoramiche che ti proponiamo sono ben 10: troverai sicuramente l’itinerario per la tua prossima giornata in moto!

Pian dei Resinelli, il balcone panoramico del Lario

Iniziamo con un panorama “classico” della Lombardia, che tutto il mondo ama e ci invidia: il Lago di Como. Il Pian dei Resinelli è un punto di partenza perfetto per viaggiare sull’altopiano della zona del Lario, fino a scendere sulle rive del Lago e costeggiare il tratto che porta a Lecco. 

Forse tra i tuoi ricordi di scuola c’è ancora «Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno»: ebbene sì, questo itinerario nel Lario è proprio nei luoghi in cui Alessandro Manzoni ha ambientato il romanzo I Promessi Sposi.

Balcone d’Italia, il panorama sulla Svizzera

Il nome è già un programma, e non resterai affatto deluso da questo punto panoramico. Balcone d’Italia è un sito naturale sul monte Sighignola (1320 metri di altitudine), in Lombardia sul confine con la Svizzera, che offre una vista eccezionale sul Lago di Lugano e sui paesaggi del Canton Ticino.

Il percorso che ti proponiamo è doppiamente panoramico perché tocca sia il Lago di Como che il Lago di Lugano. La tratta in salita per raggiungere il Balcone d’Italia è di media difficoltà e, raggiunta la destinazione, di alta soddisfazione!

Strade panoramiche Lombardia: Via Regina, la storica del Nord Italia

E a proposito del Lago di Como e del Lago di Lugano, c’è un’altra strada, più piana ma non meno panoramica, che certamente conserva tutto il fascino romantico di questi luoghi. È la Via Regina, tra la Lombardia e la Svizzera. 

L’itinerario in moto che ti proponiamo è di circa 100 km, e data la bellezza del luogo è un’ottima idea prenderne spunto per un weekend con pernottamento nei borghi sulle rive del lago. 

Gardesana Occidentale, la panoramica del Benaco

La Gardesana Occidentale è la strada che costeggia il versante lombardo del Lago di Garda. Un tratto che mostra tutta la bellezza paesaggistica del Benaco (nome tradizionale del lago), sia per lo scenario che lo specchio d’acqua regala, sia per la grazia dei borghi che sorgono sulle rive. 

La strada da fare in moto è molto semplice, perché segue la costa e non ha particolare difficoltà, eccetto la Strada della Forra di cui ti parleremo tra poco. La Gardesana è un’ottima idea per un percorso panoramico da fare in una soleggiata giornata invernale, quando i passi montani sono chiusi, ma hai tanta voglia di accendere il motore!

Strada della Forra, l’ottava meraviglia del mondo

Capitolo a parte merita la Strada della Forra, nota in tutto il mondo, così famosa che il Primo Ministro britannico Winston Churchill la definì “l’ottava meraviglia del mondo”. Se non l’hai già fatta, è tempo di colmare la lacuna: qui trovi l’itinerario.

Il percorso è piuttosto breve ma anche molto stretto. La partenza è dal Porto di Tremosine, sul Lago di Garda, per salire tutte le frazioni del comune, attraverso tornanti mozzafiato e tunnel scavati nella roccia. Arrivato in cima, il punto panoramico di Pieve di Tremosine ti regalerà uno scenario da sogno sul Benaco. 

Mortirolo, in moto sul passo più pendente della Lombardia

Il Mortirolo, insieme allo Stelvio e al Tonale, è il passo più conosciuto della Lombardia; la sua fama è cresciuta anche grazie alle gare ciclistiche. Resta memorabile infatti l’impresa di un giovanissimo Marco Pantani nel Giro d’Italia del 1994.

Oltre alla bellezza panoramica e la fama sportiva, anche la pendenza è notevole, visto che arriva fino al 18%. L’itinerario, come tutti quelli di montagna, è consigliabile da percorrere in estate, in modo da trovare tutte le strade aperte. 

Strade panoramiche Lombardia: Passo Gavia, il più alto dopo lo Stelvio

Una bella alternativa nelle vicinanze del Mortirolo è il Passo Gavia, che con i suoi 2618 metri di altitudine è la più alta strada in Lombardia dopo il Passo dello Stelvio e – diversamente da quest’ultima – si trova interamente nella regione. 

Anche questo percorso alpino ha una pendenza importante, che arriva fino al 16%, ed è da percorrere nella bella stagione, cioè quando è aperto al transito. Non è quindi un percorso da tutti i giorni, ma sei sicuro che quando lo farai troverai poco traffico, e per lunghi tratti la strada sarà tutta per te. 

Lago di Valvestino e la sua diga imponente

Il Lago di Valvestino si trova in provincia di Brescia, non lontano dal Lago di Garda. È un lago artificiale creato nel 1962 con l’intento di produrre energia idroelettrica. 

È caratterizzato da un’imponente diga che, quando è aperta al passaggio automobilistico, offre una vista che svela tutta la bellezza della natura, unita alla grandiosità dell’opera dell’uomo. Su TrueRiders abbiamo per te un itinerario che unisce tre laghi, dal Lago di Garda al Lago d’Idro passando dal Lago di Valvestino e la sua diga. 

Strade panoramiche Lombardia: Oltrepò Pavese, i paesaggi della Pianura Padana

I panorami della Lombardia non sono solo montagne alpine e laghi immensi. Ci sono anche le stupende colline e campagne dell’Oltrepò Pavese, disegnate da filari di vigne che producono vini sopraffini. 

I paesaggi da vedere alla guida della tua moto sono anche “paesaggi di gusto”: l’itinerario nell’Oltrepò Pavese è l’occasione giusta per trovare relax nelle cantine e nelle taverne dei paesi. Oppure fermarsi di mattina per visitare i bellissimi castelli della provincia di Pavia. 

Colli di San Fermo, punti panoramici vicino a Bergamo 

Nelle vicinanze di Bergamo si trovano bellissimi punti panoramici: è una zona della Lombardia immediatamente ai piedi delle montagne alpine, e in pochi chilometri si possono trovare stupefacenti cambi di scenario.

Un esempio è costituito dai Colli di San Fermo, tra i monti delle Alpi Orobiche, con una strada panoramica che da Bergamo conduce fino ai borghi arroccati sulle colline. Ti segnaliamo il percorso, e ti auguriamo un buon viaggio… e uno stupendo paesaggio!

Scopri anche:

Avatar per TrueRiders

TrueRiders


trueriders