MotoGP Malesia, Bagnaia vince ed è vicinissimo al titolo

I giochi per il titolo avrebbero potuto già concludersi oggi sul circuito di Sepang, eppure è proprio destino che questa stagione ci lasci col fiato sospeso fino alla fine. Il MotoGP di Malesia consolida il sorpasso di Bagnaia nei confronti di Quartararo, eppure al piemontese di Ducati mancano ancora 2 punti per avere la certezza della vittoria del mondiale. 

In attesa del gran finale a Valencia, andiamo a vedere come è andato il diciannovesimo Gran Premio della stagione – penultimo appuntamento del Motomondiale 2022 – insieme a risultati e classifiche.  

MotoGP Malesia, Bagnaia a -2 punti dal Mondiale

Il duello tra Francesco Bagnaia e Fabio Quartararo continua senza trovare ancora un vincitore definitivo. L’italiano vince la gara e allunga il passo, ma il francese non molla e non vuole abbandonare la speranza di un bis iridato. Il nostro Pecco è protagonista di una partenza fulminante che lo proietta dal nono al secondo posto dietro a Martin. Ma lo spagnolo non riesce a capitalizzare la sua pole e cade; il dominio di Pecco continua fino alla fine, eccetto un breve sorpasso di Bastianini. 

Enea Bastianini è protagonista di un’ottima gara cui manca soltanto l’attacco finale al futuro compagno nel team ufficiale. Per quest’anno ha un obiettivo raggiungibile: il terzo posto nella classifica iridata, visto che ha recuperato molti punti su Aleix Espargaro – ora è sotto lo spagnolo di appena un punto. 

Fabio Quartararo, nonostante la microfrattura alla mano sinistra rimediata nelle qualifiche, conduce una gara aggressiva con la volontà di non regalare nulla al pretendente al titolo. Tallonato fino alla fine da Marco Bezzecchi, riesce a salire sul gradino più basso del podio – un quarto posto infatti avrebbe matematicamente consegnato il titolo a Bagnaia. 

Alex Rins quinto, Jack Miller sesto: gare non esaltanti ma solide quelle dei vincitori rispettivamente in Australia e in Giappone. Marc Marquez parte bene ma termina settimo; del suo weekend in Malesia si ricordano soprattutto le dichiarazioni sul suo rifiuto di riappacificarsi con Valentino Rossi, dicendo “rifarei tutto” in riferimento alla contestata gara di Sepang 2015 dove accadde il “fattaccio” con il Dottore.

Il mondiale di Aleix Espargaro, nel 2022 autore di brillanti piazzamenti e di una vittoria storica, sembra al tramonto: il decimo posto lo colloca fuori dalle possibilità di lotta per il titolo. Lo spagnolo sembra sfiduciato ma spera che per l’ultima gara a Valencia si torni alla migliore versione della sua Aprilia. 

Intanto vediamo l’ordine di arrivo del MotoGP Malesia

  1. F. Bagnaia (Ducati) – #63 Italia
  2. E. Bastianini (Ducati) – #23 Italia
  3. F. Quartararo (Yamaha) – #20 Francia
  4. M. Bezzecchi (Ducati) – #72 Italia
  5. A. Rins (Team costruttori Suzuki MotoGP) – #42 Spagna
  6. J. Miller (Ducati) – #43 Australia
  7. M. Marquez (Honda) – #93 Spagna
  8. B. Binder (KTM) – #33 Sudafrica
  9. J. Zarco (Ducati) – #5 Francia
  10. A. Espargaro (Aprilia) – #41 Spagna
  11. F. Morbidelli (Yamaha) – #21 Italia
  12. C. Crutchlow (Yamaha) – #35 Regno Unito 
  13. M. Oliveira (KTM) – #88 Portogallo
  14. P. Espargaro (Honda) – #44 Spagna
  15. R. Fernandez (KTM) – #25 Spagna
  16. M. Vinales (Aprilia) – #12 Spagna
  17. A. Marquez (Honda) – #73 Spagna
  18. R. Gardner (KTM) – #87 Australia
  19. J. Mir (Team costruttori Suzuki MotoGP) – #36 Spagna

Non classificati: 

  • D. Binder (Yamaha) – #40 Sudafrica
  • F. Di Giannantonio (Ducati) – #49 Italia
  • J. Martin (Ducati) – #89 Spagna
  • T. Nagashima (Honda) – #45 Giappone
  • L. Marini (Ducati) – #10 Italia

 

La classifica generale aggiornata

  1. Francesco Bagnaia 258
  2. Fabio Quartararo 235
  3. Aleix Espargaro 212
  4. Enea Bastianini 211
  5. Jack Miller 189
  6. Brad Binder 168
  7. Johann Zarco 166
  8. Alex Rins 148
  9. Miguel Oliveira 138
  10. Jorge Martin 136
  11. Maverick Vinales 122
  12. Marc Marquez 113
  13. Luca Marini 111
  14. Marco Bezzecchi 106
  15. Joan Mir 77
  16. Pol Espargaro 56
  17. Alex Marquez 50
  18. Takaaki Nakagami 46
  19. Franco Morbidelli 36
  20. Fabio Di Giannantonio 23
  21. Andrea Dovizioso 15
  22. Darryn Binder 12
  23. Remy Gardner 10
  24. Cal Crutchlow 10
  25. Raul Fernandez 10
  26. Stefan Bradl 2
  27. Michele Pirro 0
  28. Lorenzo Savadori 0
  29. Tetsuta Nagashima 0
  30. Danilo Petrucci 0
  31. Kazaki Watanabe 0
  32. Takuya Tsuda 0

Moto2 Malesia, domina Arbolino, pasticcio di Ogura

Tony Arbolino domina la gara e taglia per primo il traguardo, ma dietro di lui accade l’inimmaginabile. Ai Ogura, leader del mondiale, a lungo in seconda posizione dietro la moto l’italiano, poteva comodamente rinsaldare la sua leadership in graduatoria, eppure azzarda un attacco che lo porta a scivolare e a perdere anche la vetta della classifica. 

Dunque a beneficiarne è Augusto Fernandez, proprio in una giornata in cui non riesce a salire sul podio (ci riescono invece Alonso Lopez e Alex Dixon): ora la vetta della classifica è di nuovo sua, con 9,5 punti di vantaggio sul giapponese. 

Moto3 Malesia, vince John McPhee

A Sepang la gara di Moto3 consegna un primo e secondo posto al team di Max Biaggi: sono quelli di John McPhee e Ayumu Sasaki entrambi su Husqvarna. Sergio Garcia completa il podio, in una gara comunque non troppo utile ai fini della classifica visto che Izan Guevara è già matematicamente campione del mondo. 

Non benissimo gli italiani: Dennis Foggia lotta da leone ma arriva sesto, e Stefano Nepa cade malamente rimediando una frattura alla gamba sinistra. 

E adesso? Bagnaia vince il mondiale se…

Dopo il MotoGP di Malesia, l’appuntamento conclusivo della stagione è a Valencia, il 6 novembre: qui si deciderà il verdetto e il Motomondiale avrà un nuovo campione. 

Quali risultati sono favorevoli a Francesco Bagnaia? Vediamo gli scenari possibili per la sua vittoria del titolo.  

Bagnaia vince il mondiale se… 

– si piazza al 14° posto o più avanti 

– Quartararo non vince la gara

Speriamo che almeno una di queste possibilità si verifichi!

Scopri anche

Avatar per TrueRiders

Video Itinerari